Pay with food

 


Fotografie Donatella Arione

Progetto Donatella Arione, Serena Inturri e Armando Cervetti

Produzione v-ars visualartspace

Pay with food: utopia o realtà? Nel mondo che conosciamo il denaro sembra essere l’unità di misura dei nostri bisogni, il mezzo indispensabile per procacciarci il nutrimento, sia esso inteso come sostentamento fisico o alimento intellettuale. Immaginando però di spostare la funzione del cibo da oggetto dell’acquisto a moneta di scambio, le prospettive risultano ribaltate. L’alimento diventa allegoria di pulsioni, necessità, sogni. Il cibo è qui simbolo di ciò che anima uno spirito alla ricerca di sé: strumento per “pagare” per le proprie colpe e placare i propri moti interiori, ma anche, al contempo, moneta per nutrire un desiderio. Attraverso la rappresentazione di una realtà apparentemente estranea, all’osservatore viene offerta l’opportunità di attribuire al cibo il significato che ha per sé, assaporarne la complessità e rendersi conto, infine, che la realtà rappresentata può essere proprio la sua.